Skip to main content

Parco Nazionale dei Monti Sibillini - Monte Cardosa

Data: 
Domenica 28 maggio 1995


Partenza: ore 8, ritrovo dei soci a Piazzale Europa alle ore 7,45.
Percorso in pullman: Perugia, Foligno, Colfiorito, Muccia, Pieve Torma, Visso, Castel S.Angelo, Castelluccio (km 120 circa)
Percorso a piedi:
Da Castelluccio (m 1452) si imbocca la carrareccia che, costeggiando le stalle, sale lungo il versante SE del Monte Veletta. Abbandonatala dopo circa un chilometro, tramite un comodo sentiero, in leggera salita, si raggiunge una dorsale che separa la Val Patino dalla Val di Canatra, grande belvedere su Norcia e su tutta la catena dei Sibillini. Si sale ancora fino alla Forca di Giuda (m 1994) tra il Monte Patino e il Monte della Rose, per poi continuare lungo l'ampio crinale di Monte Fausole (m.1748), Monte Colventoso (m 1725), Monte Prata (m 1652), Monte La Bandita (m 1563) fino alla Croce di Cardosa (m 1407). Molto belli i panorami sulla catena principale dei Sibillini. Da lì si sale il ripido versante sud di Monte Cardosa, fino alla vetta (m. 1818) per poi discendere fino a Fonte Vissana Cm 1535) e poi, sempre in una lunga discesa fino a Visso (m.607).
Difficoltà : medie, soprattutto per la lunghezza dell'itinerario (circa sette ore) e per alcuni impegnativi dislivelli. L'escursione richiede allenamento, soprattutto se in presenza di neve.
Abbigliamento: Scarponcini da montagna, copricapo, k-way Interesse: naturalistico e paesaggìstìco.
Pranzo: al sacco
Ritorno: previsto per l'ora di cena, salvo sosta per il ristoro.
Costo: Lire 20.000 a seconda del numero dei partecipanti


Informazioni ed iscrizioni:  Marcello Catanelli - Fabrizio Pottini 

 

Pubblicato su