Versione stampabile

da sabato 03 a domenica 4 dicembre 2022 MARE D'INVERNO Parco del Conero

associazione culturale in Perugia dal 1986
Casella Postale n° 73 - 06132 San Sisto (PG) email: post@naturavventura.it – www.naturavventura.it

da sabato 03 a domenica 4 dicembre 2022

MARE D'INVERNO

Parco del Conero

Eccoci ad un nuovo appuntamento da non mancare, il mare d'inverno, un classico della nostra Associazione che ha sempre riscosso un grande successo e non delude mai.

Vi proponiamo una due giorni nel Parco del monte Conero in provincia di Ancona, un'esperienza intensa vissuta sul mare, un luogo speciale di cui vi vogliamo far conoscere le sue storie attraverso i suoi sentieri, le sue grotte e le sue spiagge viste dall'alto.

Ritrovo e partenza:  07.15 Perugia parcheggio Borgonovo loc. Centova Partenza: 07.30 con autobus
Mezzo di trasporto:  BUS
Rientro a Perugia:  Intorno alle ore 20.00
Percorso in pullman/macchina:  PG ANCONA
Organizzatori:  Gian Piero Zurli  Giovanni Camillo Sanvico  
Sabato 03 dicembre 2022

Trekking  tra i parchi urbani, il centro storico ed il mare

Incontro con la guida escursionistica al Colle Astagno, uno dei numerosi colli che costituiscono il paesaggio anconetano dove sorge il Parco della Cittadella. Da qui, come da altri, si tentava di proteggere militarmente la città di Ancona dai frequenti attacchi nemici. Cammineremo dentro le mura dell'originario campo trincerato prima di spostarci verso il centro storico.

Raggiungeremo quindi la città medievale dove a tratti spuntano resti di un'antica Ancona Greco-Romana. Raggiunto il Duomo, prenderemo per Colle dei Cappuccini e Colle Cardeto, altri due ambienti collinari a ridosso del mare, con vista sulla città, sulla costa, sull'Appennino. E ancora si parlerà di una città difesa, militare, ma di una città dove un tempo, antichi popoli trovarono luoghi idonei a stabilirsi ed a dar via ad una vivace vita commerciale. Porta d'Oriente, Ancona fu tra i più importanti porti dell'Adriatico-Mediterraneo. Attraversati i due colli, raggiungeremo il Passetto, un luogo della tradizione anconetana,caratterizzato dalle coloratissime “grotte”, vissuto, scavato da contadini e pescatori, prima che la municipalità ne scoprisse l'esistenza. Oggi rappresenta la spiaggia urbana della città, genuina e pittoresca, l'unica a dire il vero, amata e protetta dalla popolazione. Qui, con uno scorcio sul Conero, fino alle Due Sorelle, scopriremo i caratteri distintivi del Parco del Conero e di un tratto di costa che lo caratterizza fortemente. 

 Dopo pranzo ci sposteremo in località  Pietralacroce per percorrere l’omonimo sentiero e andare ad osservare la città da un punto di vista inedito e bellissimo e guardare le vasche romane (da pesca).

Al termine dell'escursione in autobus andremo a Porto Recanati,  sistemazione in albergo, cena al ristorante vicino all’albergo, pernottamento.

Difficoltà:  Classificazione T (turistica) nel tratto urbano, trattandosi di una visita guidata nel centro storico e nei parchi verdi e classificazione E (escursionistica) dovendo percorrere un sentiero nella falesia sopra la spiaggia
Lunghezza percorso:   10 km
Dislivelli:  400 mt dislivello in salita e discesa
Ore di cammino escluse le soste:  circa 4 ore
Domenica 04 dicembre 2022

Parco del Monte Conero 

Prima colazione in albergo, e partenza per Sirolo, bellissimo paese alto sul mare a pochi km da Porto Recanati.

Escursione ad anello che parte dalla località di Fonte dell’olio, poco fuori dell’abitato, passa per il versante sud orientale del monte, tra corbezzoli e lecci e tante altre alberature.

Un  tratto su asfalto non trafficato ci porterà ad imboccare una piccola strada bianca che poi diventa sentiero nel bosco in decisa salita. Una deviazione dal sentiero conduce alla grotta del Mortarolo lunga circa venti metri e alta fino a 8, formatasi lungo una frattura rocciosa su cui hanno agito sia l’acqua che la mano dell’uomo, visto che probabilmente è stata sede di un eremo.

Nel bosco misto il tracciato continua in netta salita, intervallato da piazzole sempre panoramicissime affacciate sul mare, arriva al piazzale dell’ex convento benedettino-camaldolese di san Pietro (XI secolo), che mantiene il carattere romanico all’interno della chiesa nelle colonne, nei bei capitelli e nella cripta a sette navatelle, mentre la facciata è stata rifatta nel XVIII secolo.

Superato il belvedere nord si arriva al Pian Grande da cui ammireremo dall’alto l’area di Portonovo con la chiesa di santa Maria e i due laghetti costieri, la torre settecentesca ed un fortino napoleonico ora adibito ad albergo.

Poco oltre uno scosceso sentiero ci porta nelle suggestive cave romane, gallerie di estrazione di pietra forse destinata anche alla costruzione dei monumenti di Ancona.

Attraversato un bosco in prevalenza di aceri si apre un gran panorama verso le colline dell’entroterra, siamo al Pian dei Raggetti snodo di senteri, da cui in breve si raggiunge il sito archeologico delle incisioni rupestri, un’opera la cui funzione è ancora di dubbia interpretazione.

Un largo sentiero lungo il fosso di San Lorenzo ci farà perdere velocemente quota, costeggiando ampi bacini d’estrazione a cielo aperto dell’ex cava Sharon. Sulle grandi pareti rocciose, grazie a pannelli esplicativi, si identificano tre strati chiave; dal basso verso l’alto: uno di calcare chiaro, uno sottile (pochi centimetri di argilla ricca di iridio) ed un altro di calcare scuro ricco di organismi marini.

Eccoci tornati al punto di partenza dove ci aspetta l’autobus.

Al termine dell’escursione, se rimane tempo, breve sosta in paese a Sirolo e partenza per il rientro a Perugia.

Difficoltà:  classificazione E (escursionistica)
Lunghezza percorso:  circa 14 km
Dislivelli:  in salita e discesa circa 500 mt
Ore di cammino escluse le soste:  circa 5 ore
Interesse:  NATURALISTICO STORICO
Massimo numero di partecipanti:  30
Pranzo:  PRANZO AL SACCO IN  ENTRAMBE LE GIORNATE , IL SABATO IN RIVA AL MARE (SOLE ASSICURATO) 
Indicazioni utili

 

Abbigliamento: Per entrambe le giornate sono obbligatori scarponi da trekking alti alla caviglia, bastoncini consigliati, giacca a vento e quant'altro utile per eventuali variazioni meteorologiche.

 

 

 

Quota di partecipazione individuale

MINIMO di 20 partecipanti  : Quota per persona € 145

MINIMO di 25 partecipanti  : Quota per persona € 131

MINIMO di 30 partecipanti  : Quota per persona € 125

La quota comprende:

-viaggio in pullman come da programma

-vitto e alloggio dell’autista

-sistemazione in albergo ctg. 3 stelle sul mare a Porto Recanati

-sistemazione in camere con servizi privati

-una cena in ristorante a base di pesce: antipasti freddi e caldi, un primo, due secondi, contorno e sorbetto

-½ litro di acqua minerale+¼ di vino della casa, caffè e limoncello


-assicurazione medica
 
La quota non comprende:

-i pranzi del 1°e  del 2°giorno ed eventuale cena del 2°giorno

-eventuali ingressi a musei o altri luoghi dove è previsto un costo

-il servizio di guida escursionistica per il giorno di sabato

-tassa di soggiorno da pagare in loco

-assicurazione annullamento circa € 10 da emettere al momento del pagamento dell’acconto

-gli extra in genere e quanto non incluso alla voce la quota comprende.

Supplemento camera singola (max 3 camere) € 15,00

Supplemento un pranzo al sacco per domenica € 9 da comunicare alla prenotazione

Un eventuale annullamento per numero insufficiente di partecipanti, maltempo o qualsiasi altra causa verrà comunicato in tempo utile per email a tutti i soci, che sono pregati di controllare la loro posta elettronica, oppure di consultare il sito di Naturavventura. In mancanza di comunicazioni l’iniziativa si svolgerà come da presente programma.

L’iniziativa è riservata ai soci in regola con il pagamento della quota associativa dell’anno in corso.