Versione stampabile

Domenica 18 luglio 2021 APPENNINI Monte Pennino

associazione culturale in Perugia dal 1986
Casella Postale n° 73 - 06132 San Sisto (PG) email: post@naturavventura.it – www.naturavventura.it

Domenica 18 luglio 2021

APPENNINI

Monte Pennino

Il monte Pennino è una montagna dell’appennino umbro marchigiano che raggiunge i 1571 m slm al confine tra Umbria e Marche. È il monte più alto del territorio comunale di Nocera Umbra, alle sue pendici nascono i fiumi Topino e la Scurosa che confluisce nel fiume Potenza. Conserva il nome della cultura celtica, con riferimento alla divinità Pen, genio della montagna il cui nome è a sua volta riferito a cima o altura. La vetta offre uno stupendo panorama a 360°, da un lato verso l’Umbria, con l’altopiano di Collecroce e Annifo, il monte Subasio, Perugia e il Monte Tezio, dall’altro verso le Marche, con i monti Vermenone e Linguaro, il Monte Igno, la valle di Pioraco e il Monte San Vicino. Nelle giornate più limpide si vedono il Trasimeno, i Sibillini, e i Monti della Laga, il Terminillo e perfino il mare Adriatico e il Gran Sasso d’Italia.

Itinerario a piedi:si parte dal tornante e si prende una strada bianca verso la Bocchetta della Scurosa, che prima in lieve discesa e poi in salita, progressivamente più ripida, porta alla sella tra Monte Pennino e Monte Acuto. Chi vuole sale in 5 minuti alla vetta dell'Acuto, che presenta alcuni piccoli tratti di roccia da arrampicare mani e piedi, senza esposizione, per poi tornare alla sella. Si prosegue verso il Monte Pennino seguendo tracce di sentiero nei prati, fino ad arrivare alla sella tra il Colle della Croce e la vetta del Monte Pennino. In circa dieci minuti su ripido prato si raggiunge la vetta ove si trova un punto trigonometrico. Pranzeremo godendoci gli splendidi panorami sui vicinissimi monti marchigiani e un bel colpo d'occhio tutto intorno. Dopo pranzo si scende dalla vetta e si raggiunge con breve dislivello la croce posta a quota più bassa (1534 m) al colle omonimo (facoltativo, perché poi si torna allo stradone bianco), poi si prosegue in discesa costeggiando la strada bianca che sale da Collecroce, tagliando i tornanti. In questo tratto, in discesa per tracce di sentiero sono indispensabili i bastoncini.

Ritrovo e partenza:  ore 8.30: Perugia - Borgonovo. Si ricorda di portare con sé il modulo di partecipazione già compilato e sottoscritto, da consegnare alla socia coadiuvante e di essere muniti di tutti i dispositivi di sicurezza richiesti dal Regolamento escursionistico Covid19 (allegato). Formazione degli equipaggi in base alle disposizioni ministeriali.
Mezzo di trasporto:  auto proprie
Rientro a Perugia:  indicativamente entro le ore 19.00
Percorso in pullman/macchina:  Perugia – Ponte S. Giovanni – E45 direzione Foligno – uscita Colfiorito. Qui faremo una breve sosta alle Casermette per la colazione, proseguiremo poi per Annifo – Collecroce. L'ultimo tratto di circa tre chilometri è su strada bianca fino ad arrivare al primo tornante dello stradone che svalica il monte. La percorrenza è di circa 1 h e 10 m.
Organizzatori:  Giuseppina Lombardi  Giovanni Camillo Sanvico  
Interesse:  paesaggistico - naturalistico
Pranzo:  al sacco
Indicazioni utili

Difficoltà: l'escursione è di montagna di media difficoltà, richiede pertanto un buon allenamento. Il percorso totale è di circa 12 km, con 750 m di dislivello in salita e discesa. Il tempo di percorrenza è stimato in circa 5 ore, escluse le soste.

Abbigliamento: obbligatori scarponi da trekking, abbigliamento da escursione, cappellino, e adeguata scorta di acqua (il percorso è quasi sempre esposto al sole). Indispensabili bastoncini per la discesa.

Quota di partecipazione individuale

costo carburante da dividere tra gli equipaggi.

Un eventuale annullamento per numero insufficiente di partecipanti, maltempo o qualsiasi altra causa verrà comunicato in tempo utile per email a tutti i soci, che sono pregati di controllare la loro posta elettronica, oppure di consultare il sito di Naturavventura. In mancanza di comunicazioni l’iniziativa si svolgerà come da presente programma.

L’iniziativa è riservata ai soci in regola con il pagamento della quota associativa dell’anno in corso.