associazione culturale in Perugia dal 1986
Casella Postale n° 73 - 06132 San Sisto (PG) email: post@naturavventura.it – www.naturavventura.it

RINVIATO AL 2023 Domenica 20 novembre 2022

IL CAMMINO DI FRANCESCO

Seconda tappa: Valico di Viamaggio - Montagna

Inizieremo il cammino dal Passo di Viamaggio (983 m), valico dell’Appennino tosco-romagnolo e sentiero storico conosciuto e frequentato fin dall’antichità, situato al confine tra i comuni di Pieve Santo Stefano e Badia Tebalda, in provincia di Arezzo.

Da subito, inizia la sezione più ripida e faticosa di tutto il percorso, che richiederà da parte dei partecitanti attenzione e competenza acquisita. Superata questa prima breve parte, il percorso proseguirà su agevoli strade bianche, in un continuo uscire e rientrare nel bosco, con spettacolari scorci sul lago di Montedoglio in Valtiberina.

Un tempo, in questo tratto correva la “Linea Gotica” punteggiata dalle opere difensive che nel 1944 l’esercito tedesco realizzò sull’Appennino Centrale per bloccare l’avanzata degli alleati. Oggi, le tragiche memorie della guerra lasciano il posto a fortuiti incontri con caprioli e daini nella Riserva dell'Alpe della Luna, area naturale protetta che corre lungo la dorsale appenninica, con una morfologia estremamente variegata, un’alternanza di verdi pascoli, aree spoglie e rocciose e fitti boschi lussureggianti e pieni d’ombra. In alcune zone del parco, l’azione erosiva di pioggia e vento ha scavato la terra dandole un aspetto aspro e a tratti lunare, con profondi calanchi dalle sfumature rosse e grigie. Alberi maestosi e paesaggi d’alta quota, qui ritroviamo la natura cantata nel Cantico delle Creature di Francesco.

Al Rifugio di Pian della Capanna (1028m), piacevole e accogliente struttura, faremo una meritata sosta, e potremo utilizzare i tavoli messi a disposizione dei viandanti e consumare i nostri panini.

Rifugio Pian della Capanna

Scendendo nei pressi del bivio di Germagnano (968 m), camminiamo ancora nel bosco, che custodisce tesori secolari come la quercia maestosa che incontreremo lungo il viaggio. Ancora in discesa fino al piccolo paese di Montagna, a quota 682m.

Risaliti sul pulman, sulla via del ritorno c’è la possibilità, se vorremo, di fermarci a Lerchi alla Fattoria Montelupo, una eccellenza umbra nel settore dei prodotti enogastronomici non industriali, con allevamenti di bufale da latte. La fattoria di domenica pomeriggio normalmente è chiusa, ma sarebbero disposti a tenerla aperta, se facciamo un ordine significativo di mozzarelle e ricotte (telefonando a Michela cell 3487492566 entro giovedì 17 nov.) che sarebbero preparate freschissime appositamente per noi, mentre i formaggi li troveremo già esposti nel bancone. Per chi volesse consultarli, nel sito online della Fattoria ci sono tutte le informazioni e il listino dei pezzi.

 

 

Ritrovo e partenza:  Parcheggio Borgonovo (lato Centova) ore 8,00 - Parcheggio del mercato a Ponte S. Giovanni ore 8,15
Mezzo di trasporto:  Autobus
Rientro a Perugia:  verso le 19.00
Percorso in pullman/macchina:  Perugia / Valico di Viamaggio – Montagna / Perugia
Organizzatori:  Michela Vermicelli  Fabrizio Pottini  
Difficoltà:  E= escursionistica. Nessuna difficoltà particolare, ci sono un paio di brevi discese dove occorre fare attenzione e i bastoncini saranno molto utili, soprattutto se nei giorni precedenti avrà piovuto.
Lunghezza percorso:  14 km
Dislivelli:  ca 300 m in salita e ca 360 in discesa
Ore di cammino escluse le soste:  5 ore
Interesse:  paesaggistico – naturalistico – “ spirituale “ È sicuramente una delle tappe più belle dal punto di vista naturalistico, da godere con lentezza. Quasi interamente tra i boschi, ma molto spesso con bei scorci panoramici.
Massimo numero di partecipanti:  28
Pranzo:  al sacco
Indicazioni utili

Abbigliamento obbligatorio : scarponi alti alla caviglia
Abbigliamento raccomandato : bastoncini , giacca antipioggia, scorta d’acqua.
Considerare che si cammina ad una altezza massima di poco superiore ai 1000 mt. per arrivare a circa 700 mt.
Quindi regolarsi in base alle condizioni meteo.
Ricambio da lasciare a bordo del pullman.

Quota di partecipazione individuale

Euro 20,00

Un eventuale annullamento per numero insufficiente di partecipanti, maltempo o qualsiasi altra causa verrà comunicato in tempo utile per email a tutti i soci, che sono pregati di controllare la loro posta elettronica, oppure di consultare il sito di Naturavventura. In mancanza di comunicazioni l’iniziativa si svolgerà come da presente programma.

L’iniziativa è riservata ai soci in regola con il pagamento della quota associativa dell’anno in corso.