Skip to main content

VALNERINA: laghetti di Gavelli e monte dell'Eremita

Data: 
Domenica 16 settembre 2018

NB: PARTENZA CON LE MACCHINE

A monte dell’abitato di Gavelli insiste un piccolo altopiano di circa 150 ettari, posto intorno ai 1.150 m di quota, noto con l’appellativo di “piani” (o “prati”) di Gavelli. Quest’area semipianeggiante, ricca di sorgenti e collocata in un contesto geologico strutturale riconducibile ad un bacino intermontano di origine tettonica, risulta in gran parte occupata da terreni seminativi (in particolare colture foraggere) alternati a boschi di cerro, di faggio e prati-pascolo. Nel settore centrale del pianoro, sono presenti due depressioni naturali entrambe corrispondenti, in passato, a laghetti naturali, dei quali oggi solo quello più a nord risulta essere attivo. Probabilmente si tratta dell’unico laghetto montano della regione, in quanto l’altro è andato progressivamente incontro a processi evolutivi, sia di sedimentazione che di dinamica vegetazionale, i quali ne hanno determinato negli anni il totale interrimento.  

Il piccolo altopiano continua a rimanere un vero e proprio “fiore all’occhiello” naturalistico della medio-alta Valnerina e dell’intera regione: il territorio circostante l’area umida infatti, interessato da una fitta rete di tracciati della viabilità secondaria, rappresenta un ottimo esempio di come, grazie ad escursioni e passeggiate in un ambiente veramente incontaminato, è possibile fruire la natura della Valnerina in modo sostenibile e rispettoso.

Ritrovo e partenza:   unico appuntamento ore 8,00 Ponte San Giovanni, davanti alla
Caserma dei Carabinieri. Formazione degli equipaggi e partenza con le auto. 

Tragitto in macchina:Ponte San Giovanni – Foligno – Spoleto -  Sant’Anatolia di Narco – Gavelli.  Sosta colazione durante il tragitto.

Percorso a piedi: L'escursione inizia dal laghetto di Gavelli (1128 m.) e si percorre una comoda strada sterrata nel bosco di castagni e faggi, poi si sale alla Forca del Monte Eremita(1280 m). Da qui si scopre Gavelli e la sua valle con alle spalle il poderoso Monte Coscerno. Si prosegue su un bel sentiero arioso che ci permette di godere di un ampio panorama sulla Valnerina, e si arriva sopra Le Muraglie (1475 m.) Si sale sulla cima del Monte Civitella (1565 m.) e poi si percorre in quota tutta la dorsale che prima scende un poco e poi risale verso la cima del Monte Eremita (1528 m.). Si scende per un ripido versante del monte fino a tornare alla Forca dell'Eremita. Da qui si prosegue, sempre in discesa, verso la valle di Campofoglio (1170 m.) e in direzione Est si percorre una parte dell'ampia sterrata che si lascia a quota 1205  per poi riscendere al laghetto, dove ci aspetterà l’autobus.

Interesse: paesaggistico, naturalistico

Difficoltà: Dislivello in salita e discesa ca 600 m. – lunghezza ca 14 km  - ca 4.30 ore di cammino (escluse le soste) . E’ richiesta una discreta condizione fisica. Sono consigliati i bastoncini.

Abbigliamento: obbligatori scarponi da trekking,  opportuni i bastoncini,  giacca antivento oppure  k-way.  Ricambio da lasciare in autobus.

Pranzo: al sacco

Quota di partecipazione:   costo del carburante da dividere tra i membri dell’equipaggio
dell’auto. 

Ritorno a Perugia: verso le ore 19.00 circa.

Un eventuale annullamento per maltempo o qualsiasi altra causa verrà comunicato per email entro il giorno VENERDÌ 14 SETTEMBRE 2018, quindi gli iscritti all'escursione sono pregati di controllare la loro posta elettronica, oppure di consultare il sito di NaturAvventura. In mancanza di comunicazioni, l'escursione risulterà confermata e si svolgerà regolarmente come da presente programma.

 

L’escursione è riservata esclusivamente ai soci in regola con il pagamento della quota sociale per l’anno in corso.

Prenotazioni:


Per leggere i dettagli di questo campo, devi risultare iscritto all'associazione: se lo sei clicca qui:
Accedi.
In caso contrario Iscriviti o Rinnova
Pubblicato su