Skip to main content

VALNERINA: Da Scheggino a Vallo di Nera con festa paesana

Data: 
Domenica 12 giugno 2016

passando per S. Anatolia di Narco (Museo della Canapa), Abbazia dei Santi Felice e Mauro, e con gran finale a Vallo di Nera, dove parteciperemo alla festa paesana FIOR DI CACIO

Per il trentennale della nostra associazione il Direttivo propone un itinerario classico nella Valnerina, non troppo faticoso e quindi accessibile a tutti, che ci farà scoprire (o riscoprire) la bellezza del paesaggio e l'immenso patrimonio artistico-culturale che i borghi sorti lungo il fiume Nera custodiscono.

Il fascino di posti come Scheggino, Sant'Anatolia di Narco, San Felice di Narco e Vallo parla da sé.

Ma la Valnerina è più di un contenitore di tesori del passato, il Museo della Canapa ne è una testimonianza: documentando al suo interno l'antica coltivazione e lavorazione della canapa lungo le sponde del Nera, ne vuole recuperare la tradizione, aprendo nello stesso tempo nuove prospettive ed indicando nuovi usi, oltre al tessile, in molteplici settori: dall'alimentazione (semi e farina di canapa già sono in vendita presso i supermercati) al materiale per l'edilizia (mattoni isolanti).

Altra risorsa inequivocabile della Valnerina sono i prodotti tipici, con i loro sapori inconfondibili: lo zafferano, le erbe officinali, i salumi ed infine il cacio, anzi, il Fior di Cacio, che apprezzeremo dopo aver passato una piacevole giornata insieme.

Partenza: ore 8.30 Pian di Massiano, parcheggio pullman lato minimetrò. Colazione a Scheggino.

Itinerario in autobus: Perugia – Foligno – Spoleto – S. Anatolia di Narco – Scheggino

Itinerario a piedi:

Iniziamo a Scheggino, dove facciamo colazione e un breve giro per il paese. Passando per le sorgenti della Valcasana, imbocchiamo il sentiero a mezza costa per Sant'Anatolia di Narco, dove arriviamo dopo ca un'ora. Segue la visita guidata del Museo della Canapa.

Si prosegue lungo il Nera per l'Abbazia dei Santi Felice e Mauro, splendida testimonianza dell'architettura romanica umbra. Nella cripta sono custoditi i resti di Mauro, del suo figlio Felice e della nutrice, fuggiti dalla Siria nel VI sec. Il fregio sotto il rosone racconta le gesta dei due santi, che avrebbero ammazzato un drago, simbolo del paganesimo. Dopo aver visitato la chiesa faremo la sosta pranzo sui prati vicino all'Abbazia.

L'ultimo tratto, in salita, ci porta a Vallo di Nera, castello dalle mura quasi intatte, edificato sulla cima di un'altura a guardia della valle e crocevia di antiche strade di collegamento per Piedipaterno, Ponte, Mucciafora e Castel San Felice. Qui ci aspetta una visita guidata, in particolare meritano la Chiesa di San Giovanni Battista e quella di Santa Maria Assunta, con l'affresco interessantissimo della Processione dei Bianchi.

La festa Fior di Cacio nel frattempo sarà in pieno svolgimento e noi parteciperemo insieme agli abitanti di Vallo, mangiando, ascoltando musica popolare e perché no, ballando. Segue un finale con i dolci della casa (i pasticcieri fra di noi sono invitati a portare qualcosa), annaffiati con il buon vino della cantina Busti.

La partenza è prevista verso le ore 20.00, l'arrivo a Perugia verso le 21,30.

Interesse: paesaggistico, storico-artistico, enogastronomico

Difficoltà: Il percorso si articola su strade sterrate e sentieri ben tracciati e non presenta alcuna difficoltà in particolare. Lunghezza 9 km, dislivelli: ca 370 m in salita, 220 m in discesa.

Abbigliamento: obbligatori scarponcini da trekking, k-way, copricapo, oltre a ricambio da lasciare in autobus. Consigliati i bastoncini da trekking.

Pranzo: al sacco ( ma non esagerate, perché dopo c'è il cacio!)

Costo: da Euro 12 a 15 euro per il pullman secondo il numero dei partecipanti, Euro 1 per l'ingresso e la visita guidata al Museo della Canapa.

Ritorno a Perugia: intorno alle 21.30

Un eventuale annullamento per maltempo o qualsiasi altra causa verrà comunicato per email entro sabato 11 giugno, quindi gli iscritti all'escursione sono pregati di controllare la loro posta elettronica, oppure di consultare il sito di Naturavventura. In mancanza di comunicazioni l'escursione risulta confermata e si svolgerà regolarmente come dal presente programma.

 L’escursione è riservata esclusivamente ai soci in regola con il pagamento della quota sociale per l’anno in corso.

Prenotazioni:


Per leggere i dettagli di questo campo, devi risultare iscritto all'associazione: se lo sei clicca qui:
Accedi.
In caso contrario Iscriviti o Rinnova
Pubblicato su