Skip to main content

UN SOSTEGNO ALLA VALNERINA: la cascata de Lu Cugnuntu e festa a Roccanolfi

Data: 
Domenica 2 giugno 2019



Su invito della famiglia Paolantoni di Roccanolfi

 




La Cascata de Lu Cugnuntu



Chi era con noi la prima volta che abbiamo conosciuto Costantino e Cinzia, alla fine dell’escursione sul Monte Cavogna nel giugno del 2017, si ricorderà sicuramente la bella accoglienza che ci fece la loro figlia Donatella, mostrandoci per quanto possibile il suo paese terremotato, Roccanolfi, e raccontandoci le legende locali apprese dai nonni.
L’amicizia tra questa famiglia di pastori e la nostra associazione si è consolidata negli ultimi due anni: siamo ritornati più volte a Roccanolfi, anche per comprare l’ottimo pecorino, e grazie alla generosità dei soci, abbiamo potuto dare una mano a chi è costretto ad affrontare le avversità provocate dal terremoto. La situazione dal 2016 purtroppo non è cambiata molto, ma questa volta lo scopo della nostra visita è veramente gioioso: si fa festa, perché Donatella si sposa!
Dopo il matrimonio ufficiale del 1° giugno nell’unica chiesa rimasta in piedi in tutta la zona, la Chiesa della Madonna della Cona, domenica 2 giugno la festa continua e si allarga a tutti gli amici, anche lontani, per un pranzo a base di porchetta, pecorino e prosciutto di casa Paolantoni, e quant’altro, nell’area davanti alla baracca.
Tutti i soci di Naturavventura sono invitati.


Approfittiamo delle nostra presenza in zona per visitare, prima di pranzo, una delle bellezze naturali più nascoste e più affascinanti della Valnerina: la Cascata de Lu Cugnuntu. Si tratta di una passeggiata A/R dall’antico lebbrosario San Lazzaro in Valloncello, lungo il letto di un torrente, che finisce nella stretta e strepitosa gola a “cul de sac”, da dove scende l’acqua fragorosamente da un’altitudine di ca venti metri. Il percorso non è faticoso, perché praticamente senza dislivello. Solo nell’ultimo tratto è meno agevole: c’è da attraversare più volte il torrente, la gola si fa sempre più stretta, il sentiero in pratica diventa il letto del torrente, e ci possono essere delle pietre scivolose.

Dopo pranzo ci sarà la possibilità di comprare il pecorino.

Partenza con auto proprie da Ponte San Giovanni ore 8,45 davanti alla Caserma dei Carabinieri , dove si formeranno gli equipaggi.

Percorso in auto:  Foligno – Valnerina – Borgo Cerreto – San Lazzaro in Valloncello – Preci - Roccanolfi
Sosta colazione a Borgo Cerreto

Difficoltà:  Il percorso A/R della passeggiata alla cascata è lungo in tutto ca 4 km, senza dislivelli,  e si articola inizialmente su sentiero in un meraviglioso bosco; nell’ultimo tratto, però, richiede la massima attenzione, dovendo più volte guadare il torrente, saltando di pietra in pietra. Chi non se la sente, può fermarsi dove vuole, godersi in pace i rumori dell’acqua e i profumi del bosco, in attesa che il gruppo ritorni.

Costi:  il costo del carburante da dividersi tra i componenti di ciascun equipaggio, e un contributo per il regalo ai sposi e un sostegno per l’attività delle pecore, che verrà raccolto a Ponte San Giovanni,  partendo da un minimo di Euro 15,00

Abbigliamento: obbligatori scarponi da trekking, bastoncini, giacca a vento e ricambio da lasciare in auto.


In caso di maltempo la passeggiata verrà annullata, il che verrà comunicato entro sabato 1° giugno;  per il pranzo non ci sono problemi, perché è previsto un grande tendone.

Prenotazioni:


Per leggere i dettagli di questo campo, devi risultare iscritto all'associazione: se lo sei clicca qui:
Accedi.
In caso contrario Iscriviti o Rinnova
Pubblicato su