Skip to main content

UN SOSTEGNO ALLA VALNERINA: Anello di Roccanolfi con finale da Costantino

Data: 
Sabato 2 giugno 2018

 

Riproviamo a mettere in pista questo bell’anello nelle montagne sopra Preci, con finale da Costantino, a suo tempo annullato a causa della pioggia. Si tratta di una escursione di una giornata intera, con sosta pranzo a Montebufo, piccolo paesino a 1016 metri che domina una grande area di prati e colline chiamata Altipiano di Montebufo, regno delle pecore e delle capre.

Dopo le abbondanti piogge i pascoli montani sono ricchi e pieni di fiori di ogni colore. E’ il momento migliore per il pecorino! Costantino ce lo fa assaggiare a fine escursione, e se vi piace, ne potete comprare qualche forma.

Ritrovo e partenza: ore 8.00: Ponte San Giovanni, davanti alla Caserma dei Carabinieri. Formazione degli equipaggi. Sosta colazione a Borgo Cerreto

Tragitto in macchina: Perugia – Foligno –Spoleto - Borgo Cerreto – Preci - Roccanolfi

Ritrovo a Roccanolfi: ore 10.00 – Piazzale a sin dopo il ponte, prima di salire in paese, dove parcheggeremo le macchine. C’è una bella fonte d’acqua fresca per chi vuole fare rifornimento d’acqua.

Percorso a piedi: dal piazzale di Roccanolfi (737 m), dominato dalla Torre dell’antico castello, prendiamo una sterrata che risale la profonda Valle Scura. A quota 823 m imbocchiamo a sin uno stradello che in ripida salita percorre il versante sinistro della valle. Dopo una notevole pettata (ma andremo piano) arriviamo nelle vicinanze del Monte Centoia (1094 m), luogo attrezzato con numerosi tavolini e panchine, con vista strepitosa sulla Val Castoriana ed il Monte Moricone, ed in particolare troviamo di fronte a noi l’Abbazia di S. Eutizio sovrastata dal paese e dalla torre di Collescille. Su sterrata in leggera salita (ormai il grosso è fatto) proseguiamo verso il Monte Puro (1142 m), costeggiando dall’alto tutta la Val Castoriana, che possiamo ammirare in tutta la sua bellezza: Acquaro, Campi, Pie del Colle, La Madonna Bianca fino ad Ancarano, in pratica tutto il percorso che avevamo fatto a dicembre con una leggera nevicata. Sullo sfondo la catena dei Monti Sibillini, in primo piano il Monte Patino. Al bivio per Abeto (1128 m) giriamo a destra intorno al Monte Cucco, verso Casali di Montebufo, e poi Montebufo, dove faremo la sosta pranzo. Passando di nuovi per Casali di Montebufo proseguiamo lungo la Costa Aia Bella, dove a sin si apre la vista sul Monte Cavogna, sull’Altipiano di Montebufo e la Val Oblita con Poggio di Croce e Montaglioni. L’ultimo tratto, decisamente in discesa, ci riporta a Roccanolfi, dove incontreremo Costantino e Cinzia.

Interesse: paesaggistico, naturalistica

Difficoltà: Dislivello in salita e discesa ca 450 m – lunghezza ca 12 km - ca 4.00 ore di cammino (escluse le soste) . E’ richiesta una discreta condizione fisica, specialmente per il dislivello iniziale. L'itinerario si sviluppa su sterrate e mulattiere. Per la discesa finale verso Roccanolfi su sterrata un po’ sconnessa sono consigliati i bastoncini.

Abbigliamento: obbligatori scarponi da trekking, opportuni i bastoncini, cappellino, giacca a vento o k way. Ricambio in macchina in caso di tempo incerto.

Pranzo: al sacco

Quota di partecipazione costo del carburante da dividere fra i componenti dell’equipaggio. Euro 5 come contributo minimo (chi vuole può dare anche di più) per il rinfresco da Costantino, che servirà come raccolta fondi per la fornitura di mangime o fieno di quest’anno.

Ritorno a Perugia: verso le 18.30 – 19.00

 

L’escursione è riservata esclusivamente ai soci in regola con il pagamento della quota sociale per l’anno in corso.

 

 

Prenotazioni:


Per leggere i dettagli di questo campo, devi risultare iscritto all'associazione: se lo sei clicca qui:
Accedi.
In caso contrario Iscriviti o Rinnova
Pubblicato su