Skip to main content

Umbria: Alta valle del Tevere: la torre di Marzana

Data: 
Domenica 3 Aprile 2011

Partenza in autobus: ore 8.30 precise da Perugia – Parcheggio del Bove

Percorso in autobus: Perugia-Trestina (sosta caffe’)-S.Martin Pereto

Ve lo avevamo promesso lo scorso anno durante l’escursione che ci ha portato a Selci, presso la sede dell’Ass.ne Archeologia Arborea della dott.ssa Dalla Ragione che saremmo andati alla torre di Marzana.

Questo itinerario si snoda in val Tiberina tra fitti boschi cedui e macchie di castagni alternati a verdissime radure erbose,in una zona piuttosto isolata della parte nord-occidentale dell’Umbria al confine con la provincia di Arezzo.

Il percorso attraversa i ruderi di antichi centri abitati ormai abbandonati, nella valle percorsa dal torrente Aggia. Partiremo come lo scorso anno, ancora dal molino della Nicola posto nei pressi del corso d’acqua.

Subito in salita tra  bellissimi castagneti con imponenti esemplari, si giunge alla diruta torre di Marzana forse resto di una più ampia fortificazione medievale.

Guadagnato il sentiero di crinale, si aggira in direzione ovest il monte Favalto, lasciando sotto di noi le poche case che insieme all’imponente abbazia costituivano il paese di Marzana, abbandonato negli anni ’50 del novecento.

Si sale tralasciando la cima del Favalto per guadagnare la sommità del monte Lo Spicchio, che dai suoi 1083 mt ci regala un vasto panorama che va dal monte acuto di Umbertide al lontano monte Amiata.

Non ci resta che scendere per sentiero e poi per stradicciola fino alle poche case di Santa Maria di Rassinata frazione del comune di Arezzo.

Ci sposteremo in autobus fino a Morra per recarci a visitare l’oratorio di san Crescentino impreziosito da splendidi affreschi del Signorelli, salvati dal degrado dall’impegno del grande artista tifernate Burri che aveva nei boschi sovrastanti  un suo rifugio.

Difficoltà: dislivello: in salita 620 mt. in discesa mt. 420, durata dell’escursione circa 6,00 ore, soste escluse.

N.B. in caso di recenti piogge la presenza di fango è garantita.

Pranzo al sacco a cura di ogni partecipante (portare acqua non ci sono fonti lungo il percorso)

Interesse: paesaggistico, naturalistico, artistico (per l’oratorio di San Crescentino di Morra)

Abbigliamento: da escursionismo invernale, scarponi obbligatori, bastoncini consigliati, ricambio completo da lasciare in autobus.

Ritorno a Perugia: previsto intorno alle ore 19.30-20.00

Costo: fra i 13 e i 16 euro ciascuno a seconda del numero dei partecipanti
Visita dell’oratorio di san Crescentino (Morra) al termine dell’escursione costo € 2

Prenotazioni: da lunedì 28 marzo a venerdì 1 aprile 2011 telefonando (escluse segreterie telefoniche) a: Zurli Gian Piero e Lorena Rosi Bonci ore serali

L’escursione è riservata esclusivamente ai soci in regola con il pagamento della quota sociale per l’anno in corso.

Pubblicato su