Skip to main content

PARCHI NAZIONALI: Monti Sibillini: Val di Canatra

Data: 
Martedì 2 giugno 2009

Per i bambini e le loro famiglie e per quanti vogliono scoprire la
Val di Canatra
Annullata per maltempo  

Ritrovo e partenza: alle ore 08.30 da Perugia, Pian di Massiano - parcheggio Minimetrò lato deposito Sulga e Questura 

Percorso in auto: Castelluccio di Norcia. 

Percorso a piedi: Il percorso parte dalla piazza dell'abitato più elevato dell'intero appennino, dove in inverno i residenti sono solo una decina.
La manciata di case corona il cocuzzolo di 1452 mt. che separa il Pian Perduto dal Pian Grande. Lasciato il paese su sentiero ci inoltriamo nella val di Canatra staccandoci dal Pian Perduto a quota 1350 mt., il cui nome ricorda la battaglia tra vissani e nursini, quando gli ultimi ebbero la peggio e dovettero lasciare ai vincitori queste terre.
Il sentiero prosegue inoltrandosi nella valle fino alla fonte di Canatra attrezzata per le greggi al pascolo estivo con i caratteristici trocchi, serie di lunghe vasche a livelli decrescenti di riempimento.
Lasciando alla ns. destra l'incombente monte Lieto si risale la testata della valle nel bosco di faggio.
Qualche lembo residuo di foresta ad alto fusto testimonia l'antica maestosità della coltre di faggi che ricopriva queste montagne.
Superata l'erta salita ci affacciamo ora sulla vastità del Pian Grande altipiano lungo 8 kmt. e largo 4, a circa 1300 mt. d'altezza.
All'estremità meridionale del piano nel suo punto più basso (1250mt.) si scorge l'inghiottitoio dei Mergani attraverso il quale le acque di questo bacino si immettono in un vasto sistema carsico sotterraneo.
Dal crinale si ammira un superbo panorama, verso destra le cime del Patino e del monte delle Rose (1881),davanti a noi il monte Guaidone (1647mt) che separa il Pian Grande dal Piccolo. La salita facoltativa al monte Veletta (1614mt), permette di ammirare la sfilata di cime delle creste del Redentore.
Ora in discesa, lambendo un bosco di abeti, rimanendo alti rispetto al Pian Grande, si giunge nuovamente nell'abitato, dove ci sarà uno "sdigiuno" musicato al ristorante Guerin Meschino.  

Difficoltà: escursione in montagna, di medio impegno; dislivello: sia in salita che in discesa di circa 200 mt. Durata della camminata circa 3 ore, soste escluse.
Per i "grandi" soci intervenuti, che volessero camminare un po' di più, si può allargare il giro contornando il rilievo di Poggio di Croce e chiudere l'anello sempre su Castelluccio per un totale di circa 11 km con dislivello di circa 350 mt.  

Interesse: paesaggistico e naturalistico.  

Abbigliamento: da escursionismo ; obbligatori scarponi da trekking, k-way e ricambio.  

Pranzo: al sacco a cura di ogni partecipante.  

Ritorno a Perugia: previsto intorno alle ore 19,00.  

Quota per persona: € 6,00  

La quota comprende:
· merenda a Castelluccio con bevande

Prenotazioni:
da lunedì 25 a venerdì 29 maggio 2009 telefonando (escluse segreterie telefoniche) a: Pottini Fabrizio ore serali o Zurli Gian Piero.

N.B. Se si raggiungesse il nr. minimo di 30 partecipanti si può valutare di noleggiare un autobus con conseguente revisione dei costi.
Stante la scarsità di parcheggio in paese, vi preghiamo di compattarvi , per ridurre il nr. delle auto.

 

SE CE LO CHIEDI, TI PORTIAMO I NOSTRI GADGETS!

Al momento dell'iscrizione a qualsiasi iniziativa, puoi richiedere i gadgets che vuoi, scelti tra i seguenti:
1 - Magliette in cotone 100%, maniche corte, taglie M, L, XL, XXL al prezzo di € 9
2 - Cappellini multiuso (cuffia, fascia, sciarpa), colore blu o bordeaux al prezzo di € 6
Maggiori dettagli sugli articoli li potrete vedere nella sezione Gadgets del nostro portale, dove potrete anche acquistarli on-line.

Ti verranno consegnati il giorno dell'iniziativa!

L’escursione è riservata esclusivamente ai soci in regola con il pagamento della quota sociale dell’anno in corso.