Skip to main content

P. N. MONTI SIBILLINI: Monte Priora e Pizzo Berro

Data: 
domenica 23 agosto 2015

Questa escursione era inizialmente prevista per domenica 16 agosto 2015

Inizio con il dire che la Priora è una delle montagne più belle dei Sibillini.

E' la terza cima dopo il Vettore e la Cima del Redentore

la zona offre ai camminatori altre montagne sopra i 2000 mt. : il Pizzo Tre Vescovi 2092 Mt. e il Pizzo Berro 2259 mt..

Negli antichi testi, veniva chiamata la montagna del Priore, il frate Camaldolese che dirigeva l' Eremo di San Leonardo, che si trova non lontano dal sentiero che attraversa le Gole dell' Infernaccio, gole che nei secoli il Fiume Tenna ha scavato fra le ripide pareti della Priora e della Sibilla.

Già dal rifugio del Fargno il panorama mozza il fiato: la maestosa parete nord del Monte Bove è davanti, la Val di Panico è sotto, la bellissima cresta del Pizzo Berro sembra lontanissima da raggiungere, ma il Pizzo della Regina non si vede è nascosto, sarà il premio dopo una impegnativa ascesa.

La camminata impone tempi tranquilli, per guardarsi intorno ed apprezzare quello che la natura ci regala.

PARTENZA: ore 7.30 Pian di Massiano, parcheggio mini metrò lato deposito Sulga e alle ore 7.45 Ponte S. Giovanni - piazza caserma Carabinieri

ITINERARIO IN PULLMAN : Perugia - Ussita - Casali - Rifugio del Fargno

ITINERARIO A PIEDI:

dal rifugio del Fargno ( 1820 m.s.l.m ) si imbocca il sentiero che il leggera salita conduce alla Forcella Angagnola ( 1924 Mt. ), da qui si inizia a risalire verso l' affilata cresta Nord del Pizzo Berro, questo sentiero ben evidente, a tratti molto ripido, presenta due passaggi dove bisogna fare molta attenzione , arrivati ad una selleta posta a 2100 Mt. si incontra un bivio che taglia il versante Ovest del Pizzo Berro , da qui inizia da lunga e bellissima risalita del versante Ovest della Priora. L'obbiettivo è la cima posta a 2332 mt.

Da quassù si gode, meteo permettendo, una bellissima vista sulla Sibilla e sulle maestose cime del Gran Sasso e della Majella .

Dopo un "doveroso" riposo, si riprende il sentiero dell'andata che ci riporta al Fargno.

Sosta al rifugio per "riprenderci" e per assaggiare qualche specialità culinaria.

DIFFICOLTA': ESCURSIONE DI CIRCA 5 ORE PIU' LE SOSTE ( DI RITO ED OCCASIONALI ); IMPEGNATIVA NELLA SECONDA PARTE, ADATTA AD ESCURSIONISTI ALLENATI ED ESPERTI;PORRE ATTENZIONE DURANTE L'ATTRAVERSAMENTO DI UN PAIO DI PASSAGGI SULLE ROCCETTE DEL BERRO.

DISLIVELLO: 512 MT. CIRCA

ATTREZZATURA OBBLIGATORIA: SCARPONI DA TREKKING - RISERVA DI ACQUA – COPRICAPO; MOLTO UTILI I BASTONCINI TELESCOPICI , UNA GIACCA ANTIVENTO E UN MAGLIONE; RICAMBIO DA LASCIARE IN PULLMAN

INTERESSE: PAESAGGISTICO - NATURALISTICO

PRANZO: AL SACCO

RIENTRO PREVISTO A PERUGIA: ALLE ORE 20 CIRCA

COSTO : 15 Euro in base al numero dei partecipanti

 

IN CASO DI VENTO SOSTENUTO - FORTE O DI PIOGGIA L'ESCURSIONE VERRA' RIMODULATA O ANNULLATA.

L'EVENTUALE ANNULLAMENTO VERRA' COMUNICATO PER E MAIL ENTRO SABATO POMERIGGIO.

NEL CASO IN CUI IL NUMERO DEI PARTECIPANTI FOSSE NON SUFFICIENTE PER NOLEGGIARE UN PULLMAN, L'ESCURSIONE VERRA' EFFETTUATA CON LE MACCHINE.

Ne daremo comunicazione agli iscritti

L’escursione è riservata esclusivamente ai soci in regola con il pagamento della quota sociale per l’anno in corso.

Prenotazioni:


Per leggere i dettagli di questo campo, devi risultare iscritto all'associazione: se lo sei clicca qui:
Accedi.
In caso contrario Iscriviti o Rinnova
Pubblicato su