Skip to main content

LE STRACANATE: Petriolo: il fiume Farma

Data: 
Domenica 7 maggio 2017
Il Fiume Farma si snoda totalmente nel territorio toscano e assieme al Fiume Merse (nel quale si getta alla fine del suo corso e che verrà toccato nella escursione della domenica successiva) scorre in uno dei territori più integri e naturalisticamente più belli del centro Italia. Quest’anno toccheremo una parte del suo corso, quella più basso prima che giunga alle Terme di Petriolo, ripromettendoci nel 2018 di camminare nella zona di Scalvaia, magari nel giorno del 25 aprile, per commemorare i partigiani lì trucidati dai nazisti.
Questa escursione si svolgerà in parte come “stracanata” e quindi con le modalità descritte a pagina 7 del nostro programma annuale.
 
Ritrovo e partenza: parcheggio Pian di Massiano – lato minimetrò: ore 7,30 precise e formazione degli equipaggi
 
Tragitto in auto: da Perugia superstrada per Siena e Grossetto, con uscita per Iesa.
 
Percorso a piedi: Il percorso escursionistico va diviso in due parti ben distinte: la prima abbastanza facile e adatta a tutti, mentre la seconda parte si svolgerà come detto “a stracanata”.
Tutti insieme partiremo dalla piccola e piacevole frazione di Iesa, per scendere presto al rudere di Renna e da qui in ovvia discesa ci porteremo all’area di sosta paesaggistica situata sulle rive del Farma in splendido ambiente; piccola sosta per ripartire e raggiungere Podere Vignacci, grande e splendido casolare in uso sino a poco tempo fa, immerso in una vallata verde con il fiume sullo sfondo: scenario d’incanto per chi vuole fermarsi a godersi la giornata, il panorama, leggere, scendere al fiume e prendere il sole.
Da questo ameno posto parte la stracanata, camminata non provata dagli organizzatori se non per l’inizio del percorso che, guadato il Fiume su massi rialzati ci condurrà alla ricerca della zona del Belagaio sede della riserva naturale integrale di protezione e ripopolamento del cavallo maremmano; poi trovata la vecchia ferriera e il piccolo laghetto naturale (Stagno della Troscia) non rimarrà che individuare la strada del ritorno al podere per ricongiungersi al resto dei partecipanti.
Insieme rifaremo il percorso dell’andata ritrovando l’area di sosta e poi in salita verso il rudere di Renna prima e il paese di Iesa per la meritata sosta al bar, prima della ripartenza.
 
Interesse: notevolissima valenza paesaggistico-naturalistica 
 
Difficoltà: per coloro che si fermeranno al podere nessuna difficoltà: 200 mt. di dislivello sia a salire che a scendere e pochi km di cammino. Per gli altri lo si saprà a fine gita. Vi è un guado (immancabile nelle nostre proposte) da affrontare, sia in andata che in ritorno.
 
Abbigliamento: obbligatori scarponi da trekking, opportuni i bastoncini. Ricambio in autobus in caso di tempo incerto. 
 
Pranzo:al sacco.
 
Quota di partecipazione: da divedersi tra i componenti  degli equipaggi delle auto
 
Ritorno a Perugia: attorno alle ore 20,00
 

L’escursione è riservata esclusivamente ai soci in regola con il pagamento della quota sociale per l’anno in corso.

Prenotazioni:


Per leggere i dettagli di questo campo, devi risultare iscritto all'associazione: se lo sei clicca qui:
Accedi.
In caso contrario Iscriviti o Rinnova