Skip to main content

LA VALLE DEL TORRENTE GALANTINA E LE CHIESE RUPESTRI DI FARFA

Data: 
Domenica 1 aprile 2001

 

Partenza: ore 7,30 precise in autobus da Perugia – Piazzale del Bove

Percorso in autobus: Perugia, Terni, Osteria di Tancia

L'escursione, che parte dove terminammo la precedente escursione ai Monti Sabini, è una piacevole scoperta del corso del Torrente Galantina (affluente del Tevere) con le sue cascate e piscine d’acqua chiarissima (fra l’altro ricchissime di pesci e pertanto chi vuole può portare almeno l’amo e il filo da pesca), i suoi vecchi molini e l’antica viabilità, immerso nel verde di fittissimi boschi, ove troveremo anche due importanti luoghi di culto rupestri di epoca medioevale: l’Eremo di S.Leonardo situato in un fantastico scenario di rocce e boschi e la suggestiva chiesa rupestre di San Michele in Tancia che, utilizzata già in epoca preromana e romana come luogo di culto, assurse a grande sviluppo nel primo medioevo quando, possesso dei duchi longobardi di Spoleto prima e dell’Abbazia di Farfa poi, divenne uno dei più importanti santuari del territorio sabino.

Non lontano dal torrente deviazione per portarci sull’orlo della dolina del Revotano, imponente cavità carsica con un diametro di 250 metri; poi conclusione al paese di Roccantica, situato sui contrafforti del Monte Pizzuto che in splendidi declivi erbosi e silvestri degradano su più dolci colline sino al Tevere. Il panorama abbraccia ampia parte della bassa sabina, con le luci soffuse di Roma a sinistra e sullo sfondo il Monte Soratte.

 

Difficoltà: alla portata di tutti coloro che hanno un minimo di allenamento

Interesse: naturalistico, paesaggistico, storico

Abbigliamento: scarponcini, k-way e ricambio

Pranzo: al sacco

Costo: £. 20.000 – 22.000 a seconda del numero dei partecipanti

Ritorno a Perugia: previsto per le ore 20,30

Prenotazioni: Prenotazioni: da LUNEDI’ 26 a VENERDI’ 30 MARZO 2001 fino ad un massimo di 54 partecipanti, telefonando (esclusa segreteria telefonica) a:

PATUMI RENZO

L’escursione è riservata ai soci in regola con il pagamento della quota associativa per l’anno 2001

Pubblicato su