Skip to main content

Etruria: il Fiume Mignone

Data: 
Da giovedì 7 a domenica 10 aprile 2011

Iniziativa annullata per numero di adesioni insufficienti

Una proposta incredibile nello spirito originario della Associazione, un’altra avventura che solo Naturavventura è in grado di proporre: la discesa lungo le rive del fiume Mignone, corso d’acqua dell’Etruria profonda, che abbiamo toccato (e guadato) più volte nella nostra storia. Lo presentiamo sotto la definizione di “stracanata”, in quanto il percorso non è verificato per intero dai proponenti e quindi non mancheranno sorprese e scoperte.

Questo è quindi il programma di massima, ancora da definire sulla base di quanti vorranno condividere con noi questo nuovo approccio ad un territorio bellissimo soprattutto in primavera per una natura pochissimo antropizzata e foriera di improvvise splendide vestigia archeologiche.

GIOVEDI’ 7: Partenza da Perugia alle ore 18,00 con auto proprie da Pian di Massiano, solito posto. Una serata da amici allegri, davanti ad una buona cena, un buon pernotto e altrettanta colazione che consentano di essere pronti e pimpanti di buon mattino, già pronti sul posto.
VENERDI’ 8: 1° tratto – Da Vejano a Monterano, passando per località La Mola.
SABATO 9: II° tratto – Da Monterano a monte Piantangeli, passando per località Castello di Rota.
DOMENICA 10: III° tratto – Da monte Piantangeli a La Farnesiana, passando per l’antico abitato etrusco di Luni - quindi rientro a Perugia in serata.

N.B.:l’intera iniziativa richiede un minimo di allenamento, soprattutto per i tre giorni consecutivi di cammino, anche se l’itinerario seguendo il fiume dalla sorgente alla pianura prossima al mare è in leggera discesa (è noto che soltanto i soldi mandano l’acqua all’insù); le stesse escursioni giornaliere potrebbero non essere adatte a tutti, in quanto come detto l’itinerario è in parte da scoprire (e qui sta anche uno dei motivi di fascino della proposta) e presentare difficoltà che necessitano la capacità individuale di essere pronti a superarle.

L’abbigliamento è quello classico da escursione: scarponi obbligatori, k-way e ricambio.

L’escursione prevede un numero minimo di 9 partecipanti ed un massimo di 15.

Il costo si basa su quanto chiedono gli ostelli che ci ospitano, 60,00 Euro al giorno (cena completa, pernotto, prima colazione e pranzo al sacco). Inoltre c’è la compartecipazione al costo benzina, diciamo 200,00 Euro in tutto.

Per prenotazioni e informazioni, da subito sino a sabato 02 aprile, telefonare a Renzo Patumi e Fausto Luzi

P.S. se risultasse impossibile partire il giovedì sera, l’escursione sarebbe effettuabile anche partendo il venerdì mattina presto; certamente avremmo un costo ridotto a circa 150,00 euro a partecipante, ma i tempi diverrebbero compressi. 

L’escursione è riservata esclusivamente ai soci in regola con il pagamento della quota sociale per l’anno in corso.