Skip to main content

Dopo il viaggio in Armenia

Data: 
28 settembre 2016

Oggetto:     I: Re: viaggio in Armenia.
Data:     Wed, 5 Oct 2016 07:38:06
Mittente:     soniatosti@yahoo.it
A:     NaturAvventura <post@naturavventura.it, direttivo@naturavventura.it

Inoltro lo scambio di mail tra i partecipanti al viaggio in Armenia.
La mail dell'associazione è stata indicata sbagliata...

come potete leggere, il viaggio è stato apprezzatissimo da tutti ed i ringraziamenti a Fabrizio e a Renzo sono più che meritati!

saluti,
Sonia

--- Mer 5/10/16, Letizia Amato <letizia.a72@gmail.com ha scritto:
 Oggetto: Re: viaggio in Armenia.
 A: "Lauretta Mortali" <lauretta.mortali@gmail.com
 Cc: "Lorena Rosi bonci" , "Fabrizio - Vecchia Stazione" , "patumi@libero.it", "michela.vermicelli@hotmail.com", "elisabetta.arrighi@libero.it",  "teimario@gmai.com", "ionela.radu@yahoo.it", "prpiero@gmail.com", "soniatosti@yahoo.it", "m.gismondi@xeniapiu.it", "patticol@alice.it", "f.piselli@alice.it", "theresiainauen@libero.it", "elisabettagalloni@libero.it", "zuccherini@tiscali.it", "cocalos@tiscali.it"  "posta@naturavventura.it"
 Data: Mercoledì 5 ottobre 2016, 02:20
 Caro  Fabrizio, mi scuso se rispondo solo oggi ma, come gli  altri componenti del viaggio ne erano già al corrente, io  sono tornata nella tarda serata della domenica a Catania, il  giorno successivo ho ripreso il lavoro per quattro giorni e  poi sono risalita a Perugia per un fantastico evento  organizzato da Sonia a partire dal venerdi fino alla  domenica per poi riprendere il mio lavoro ieri stesso al mio  rientro a Catania in pulman. Insomma questo è il  primo momento di libero che ho trovato per dire la mia sul  viaggio.
 E' STATO  UN VIAGGIO FANTASTICO!!!
 Mi e' piaciuto così tanto che  mi ha lasciato la voglia di tornare e  approfondire.
 Lorena  ha fatto un'ottima e dettagliata descrizione, ha  dimenticato solo che la guida Vahe' Vahuni ci ha anche  regalato un calendario dell'Armenia 2017 con le foto  della maggior parte dei monasteri che abbiamo visitato e che  durante una delle escursioni ci ha omaggiato di  un  "secchio colmo di more" appena raccolte da donnine  del luogo.
 Io,  chiaramente a causa della distanza da Perugia, partecipo  solo ai viaggi che Naturavventura organizza su più  giorni. Con Voi non ne ho fatti molti ma ne ho  fatti diversi (Provenza, Epiro, tanti anni di ciaspolate  natalizie, Napoli,  etc. etc.); privatamente tanti e tanti  viaggi non meno che settimanali organizzati in diverse parti  del mondo da vari tour operator,ma questo è  quello che, ad oggi, mi ha penetrato il  cuore.
 Per questo  risultato voglio dire "grazie" a Renzo per aver  studiato e programmato anche quest'anno gli Antichi  Regni;"grazie" a te Fabrizio per aver  curato prezzi, vitti e alloggi col massimo  impegno che ti  contraddistingue sempre;e un "grazie  immenso" a Vahe' che non è stata una semplice,  fredda e distaccata guida che seguiva un programma su un  pezzo di carta ma un uomo colto, preparato e con un forte  senso d'amor di patria che attraverso i suoi occhi e la  sua voce ci ha fatto conoscere un popolo ed un  territorio. Cosa può desiderare di più un  turista che va in un paese straniero e particolare come  l'Armenia? Vahe' è stata una guida  colta, attenta, scrupolosa, appassionata che ci ha accolti,  accompagnati e salutati ringraziandoci di aver scelto di  visitare il suo paese. Questo viaggio e' stato reso  speciale ed indimenticabile proprio da lui! Un  "grazie" va anche al giovane autista che ha  guidato eccellentemente il mezzo col quale ci siamo spostati  e che ha manifestato professionalita', serieta',  discrezione e gentilezza.
 Caro Fabrizio, se ti dovesse  capitare di organizzare altri viaggi in Armenia fai ricadere  tranquillamente la tua scelta su Vahe' e la sua agenzia.
 Ti ripeto, il mio stato civile di "single" mi ha  consentito di viaggiare molto negli anni e posso affermare  di non aver mai speso così poco ed ottenuto così tanto, ma  questo, tu che sei del mestiere, lo sai  benissimo.
 ...ma il  viaggio lo fa anche" il gruppo" e nonostante gli  alti, i bassi, le lamentele, le critiche, gli scambi  "colori", i disappunti e le approvazioni che  "condiscono" ogni viaggio, io con Voi di  Naturaavventura mi sono sempre divertita e trovata  benissimo.
 Spero di  avere l'opportunità di condividere ancora tante  altre belle mete ed esperienze.
 
 Con
 affetto e a presto.
 Letizia
 
 Il giorno 28 settembre 2016
 19:26, Lauretta Mortali <lauretta.mortali@gmail.com
 ha scritto:
 Anche io mi unisco a  Lorena nel ringraziarvi per tutta l organizzazione.
Per  me che sono da poco iscritta é stata una scoperta  meravigliosa .Oltre  ai luoghi indimenticabili che abbiamo visitato mi sono  sentita avvolta da un calore umano che speriamo si trasformi  in una amicizia profonda .Grazie  grazie veramente di cuore a presto                                          
                                
  Laura
Il giorno 28  set 2016, alle ore 15:46, Lorena Rosi bonci <lorenarosibonci@yahoo.it
 ha scritto:
 
  Dopo  il viaggio in Armenia, sento il bisogno di informare  l’Agenzia “Vecchia Stazione” ed in particolare  Fabrizio Pottini che se ne è occupato, di come il viaggio  sia stato ben organizzato, sia dal punto di vista del  programma, delle escursioni   , delle strutture ricettive e servizi vari, delle laute e  squisite  colazioni   e dei pranzi. Per quanto riguarda  gli hotel solo nel caso dei residence di Diljian abbiamo  dovuto constatare scarsa igiene ( cattivi odori, in alcune stanze probabili lenzuola   usate…..), ma per il resto davvero buoni ed ottimi  hotel.  In particolare sono molto soddisfatta, e come me credo altre persone, di Geghard  Vahe  che ci ha fatto da  guida con competenza, esperienza, intelligenza, proponendoci   una serie di servizi extra-programma, che ci tengo  ad elencare perché non dovuti e segno di sensibilità e  simpatia nei nostri confronti:
•    Le letture in bus di poesie e favole della  tradizione armena, molto utili come approfondimento per la  conoscenza di questo popolo straordinario
•    L’acqua in bus oltre una bottiglia al  giorno  (in certi casi 2 o 3)
•    La  degustazione di una torta dolce alla fortezza di  Anberd
•    La degustazione di ottimi baklava e cognac  Ararat al Passo di Selim
•    La visita della necropoli di katchkar a  Noraduz non prevista
•    La visita al Memoriale del Genocidio armeno,  al Giardino dei  Giusti e al  Museo, non previsti
•    Il commiato con torta finale con tutti i nostri nomi scritti accompagnato da spumante di buona  qualità ed il servizio dei camerieri  dell’hotel
•    Il dono del  libro di “Favole Armene” da lui tradotto in  italiano  a tutti      
•    Il dono della spilla “non ti scordar di me” in memoria  dei 100 anni  del genocidio
•    La colazione con caffè, thè  e dolci alle 3,30 di domenica 25 al momento della partenza ( mai successo nelle partenze notturne in tutti i viaggi che  ho fatto)
 
  Scordo qualcosa? Di certo  siamo in debito con Vahe e mi piacerebbe che l’Agenzia  ringraziasse adeguatamente lui ed il giovane autista  come meritano.
    
 Lorena Rosi Bonci

Pubblicato su