Skip to main content

Città dell'Umbria: Parco fluviale del Tevere: IACOPONE E L'ARTE DEL SUO TEMPO

Data: 
Domenica 11 febbraio 2007

A PIEDI IN TRENO
(inclusa mostra a Todi su Jacopone e l'arte in Umbria nel Duecento)

La ricorrenza della morte di Jacopone ci offre l'occasione anche quest'anno per conoscere altri luoghi del territorio tuderte e per visitare la mostra in corso nelle sale dei palazzi comunali.
"Collocata al centro di un territorio ricco di storia, che vide confluire al suo interno diversi linguaggi artistici, Todi approfondisce la grande stagione dell' arte umbra due-trecentesca e l'esperienza umana e spirituale del suo figlio più illustre, il poeta Jacopone (1230-1306) in questa grande mostra. Articolato in due sezioni complementari, la prima a cura di Enrico Menestò e la seconda di Fabio Bisogni, il percorso espositivo consente al pubblico di conoscere la vita romanzesca del ribelle frate francescano, una delle personalità più affascinanti del Medioevo italiano, attraverso l'esposizione di rari manoscritti, documenti, testimonianze dell'epoca e immagini del frate poeta, tra le quali un frammento di affresco attribuito a Paolo Uccello, e di ricostruire attraverso splendide opere di pittura, scultura e oreficeria lo straordinario processo evolutivo delle tipologie e dei modelli artistici medievali dell'Umbria del XII e XIII secolo". (Art e Dossier, n. 230).

Partenza in treno: ore 7,45 dalla stazione ferroviaria di Ponte San Giovanni. (oppure alle ore 7,30 da Perugia Sant'Anna) e arrivo alla stazione di Todi Ponterio alle ore 8,13.

Dalla stazione (m. 158 slm) si sale, per campi e sterrate, fino alle mura di cinta della città, si attraversa Porta Perugina ed il quartiere di Borgo Nuovo raggiungendo il centro cittadino ed i palazzi comunali (m. 392 slm). Visitata la mostra, inizia l' escursione vera e propria. Dai giardini pubblici si scende alle rive del Tevere (m. 132 slm), raggiungendo il grazioso paesino di Pontecuti. Attraversato il fiume, si prosegue lungo una sterrata che costeggia la riva destra del Tevere fino a raggiungere la frazione di Pian di San Martino (m. 147 slm). L' itinerario prosegue ancora in pianura per altri tre chilometri. Avendo tempo a disposizione si potrà salire al borgo fortificato di Cecanibbi ed al vicino castello di Poggio Brigo (m. 250 slm), per poi ridiscendere in riva al fiume e raggiungere una piccola centrale elettrica ed un ponte sul Tevere (m. 150 slm). Attraversato il ponte si torna indietro sull' altra sponda del fiume per qualche centinaio di metri e si sale per un breve e ripido sentiero al castello di Montemolino (m. 223 slm), in splendida posizione. Ancora per sterrate ed un tratto finale su asfalto si raggiunge la "stazione"di Ilci, dove alle ore 18,20 sarà possibile riprendere il treno per Perugia.

Difficoltà: è necessario un buon allenamento. Il percorso pur non presentando nessuna difficoltà particolare, è lungo circa 20 chilometri per 7 ore di cammino complessivo, compreso il percorso dalla stazione al centro di Todi. Minimi i dislivelli: 300 metri circa sia in salita che in discesa. Alta è la possibilità di trovare tratti fangosi.

Interesse: storico-culturale e paesaggistico.

Abbigliamento: sono obbligatori scarponi da trekking, giacca a vento, k-way ed eventuale ricambio da portarsi nello zaino.

Pranzo: al sacco.

Costo: a parte il costo del biglietto ferroviario, l'ingresso alla mostra è di euro 9 compresa l'audioguida; prezzo ridotto ai maggiori di 65 anni, ed ai soci TCI e Aci. Per gruppi superiori a 15, il biglietto cumulativo è di 6,50 euro, senza l'audioguida.

Prenotazioni: da lunedì 5 a venerdì 9 febbraio, sino ad un massimo di 50 partecipanti, telefonando a Carlo Arconi.

L’escursione è riservata esclusivamente ai soci in regola con il pagamento della quota sociale dell’anno in corso.

Pubblicato su