Skip to main content

APPENNINI: Monte Nerone

Data: 
Domenica 29 aprile 2001

 

Partenza: ore 8,00 precise in autobus da Perugia – Piazzale del Bove

Percorso in autobus: Perugia, Città di Castello, Apecchio, Serravalle di Carda

 

Il sentiero parte da Serravalle di Carda, precisamente da località "Colluccio" presso due chalet, ad una altezza di 750 mt. circa; l’inizio purtroppo risulta un po’ deturpato, ma subito dopo averlo imboccato si entra in una valle sospesa nel tempo.

L’avvio non è impegnativo in quanto si cammina quasi sempre in quota sino ad arrivare all’attraversamento del fosso del Pisciarello che rappresenta uno dei momenti più suggestivi di questa escursione per la selvaggia bellezza delle anfrattuosità boschive e delle morfologie di erosione create dal violento precipitare delle acque. Superato il fosso ci si appresta, poco dopo, alla salita del Monte Nerone passando così da una quota di 850 mt. circa a quella sommitale di 1525 mt. Usciti dal bosco ci si trova davanti ai "prati del conte" da dove si gode uno splendido panorama (soltanto l’attraversamento del primo prato essendo un po’ scosceso richiede un minimo di attenzione). Lungo la salita al "Rifugio Corsini" (chiuso) visiteremo una grotta chiamata dei "prosciutti" per le sue strane concrezioni.

Tutto il percorso è dominato da una fitta vegetazione formata inizialmente da cerro e carpino per poi passare al faggio in alto, mentre soltanto l’ultima parte è dominata da ampi prati. Lungo il sentiero, inoltre, se sono fioriti si possono ammirare una grande quantità di fiori che vanno dal giglio alle viole alle primule all’orchidea. Una curiosità è data dalla presenza del "Leccio" esemplare che di solito si incontra nella macchia mediterranea.

Il sentiero (come tutti quelli del Nerone per la sua morfologia) si presenta stretto e in alcuni punti e solo per pochi tratti costeggia delle scarpate.

L’escursione termina in cima al Monte Nerone, dopodichè in autobus si torna ad Apecchio per visitare il museo dei fossili che riveste una rilevante importanza per tutti gli studiosi del settore.

Difficoltà: richiesto un minimo di allenamento (dislivello in salita: ca 750 mt.)

Interesse: paesaggistico, naturalistico

Abbigliamento: scarponcini, k-way e ricambio obbligatori

Pranzo: al sacco

Costo: £. 20.000 – 22.000 a seconda del numero dei partecipanti

Ritorno a Perugia: previsto per le ore 20,00

Prenotazioni: da LUNEDI’ 23 a VENERDI’ 27 APRILE 2001 fino ad un massimo di 54 partecipanti, telefonando (esclusa segreteria telefonica) a:

    • CROCIONI ANTONELLA 

L’escursione è riservata ai soci in regola con il pagamento della quota associativa per l’anno 2001

Pubblicato su